Regolamento

Regolamento Itcca Italia

1) Sede nazionale

a) Sede nazionale

La sede nazionale dell’associazione Itcca Italia è a Milano, in viale Stefini 7

b) Altre sedi

Vi possono essere sedi in tutta Italia.

2) Tesseramento

a) Iscrizioni alla Itcca Italia

  1. L’iscrizione all’Itcca Italia è l’unico attestato valido a certificare l’inizio e il numero di anni di pratica del proprio percorso formativo. Dà inoltre diritto alla partecipazione a tutte le attività associative, come assemblee, stage, eventi, etc.
  2. La quota associativa è di 30 euro dall’anno 2012-13.
  3. Tale quota viene ratificata di anno in anno dal Consiglio Direttivo.

b) Iscrizioni alla Ado-Uisp

  1. L’insegnante può associare i propri allievi anche alla Uisp, ente di formazione a cui attualmente l’Itcca Italia fa riferimento, aggiungendo le quote delle relative tessere.
  2. L’iscrizione alla Uisp diventa obbligatoria quando l’allievo chiede di poter diventare Tirocinante.
  3. L’iscrizione dei propri allievi alla Uisp può avvenire autonomamente, oppure può essere fatta appoggiandosi alla Itcca Italia che valuterà su quale provincia sia meglio eseguire l’iscrizione.

c) Modalità di iscrizione.

  1. Le quote sociali possono essere raccolte dal 1 Settembre.
  2. Gli insegnanti devono versare le loro quote Itcca, Ado, eventualmente Dirigenti Uisp, entro la fine di Ottobre.
  3. Chi insegna è tenuto ad iscrivere tutti i propri allievi all’Itcca Italia comunicandone i dati al Consiglio Direttivo Itcca Italia e versando le relative quote associative anche attraverso bonifico sul conto Itcca Italia.
  4. Le Associazioni affiliate possono fare un bonifico collettivo per più tesserati Itcca Italia,
  5. Ogni insegnante o Associazione affiliata ha per ogni anno associativo un file dove in accordo col Consiglio Direttivo segnerà tutti i dati necessari per le ricevute delle quote associative e l’eventuale inserimento dei propri allievi nel database Uisp (in tale caso l’Itcca Italia provvederà per proprio conto alla richiesta alla Uisp della cosiddetta “Scheda Attività” – copia – dell’iscritto).

d) Associazioni sportive dilettantistiche e culturali

Gli insegnanti affiliano alla Itcca Italia le eventuali proprie associazioni con una quota annuale di 100 euro di tesseramento.

3) Componenti l’associazione

L’Itcca Italia è composta da:

a) Allievo Itcca Italia

Allievo in regola con la quota associativa

b) Tirocinante Ado e Itcca Italia

  1. Allievo regolarmente iscritto alla Itcca Italia da almeno due anni che abbia mostrato particolare interesse alla disciplina e abbia frequentato con continuità e praticato ampiamente per proprio conto
  2. La richiesta sarà fatta dal suo insegnante al caposcuola Itcca Italia
  3. Il tirocinante non è autorizzato a tenere corsi autonomamente

c) Tirocinante esperto

  1. Tirocinante regolarmente iscritto alla Itcca Italia da almeno quattro anni e registrato in Ado da almeno due anni
  2. Requisito richiesto per sostenere l’esame di ammissione è un monte ore di 420 ore fronte insegnante e di 750 ore di pratica personale. Le ore specificate possono subire variazioni adeguandosi alle vigenti direttive nazionali ed europee
  3. Dovrà superare l’esame per l’inizio della carriera da insegnante davanti alla Commissione Maestri Itcca Italia
  4. Il tirocinante esperto non è autorizzato a tenere corsi autonomamente

d) Insegnante di primo livello

  1. Tirocinante esperto che abbia superato l’esame Ado Uisp per ottenere il diploma di “Insegnante Ado-Uisp di Tai Chi e Qi Gong”
  2. L’insegnante di primo livello è abilitato all’insegnamento sotto la supervisione del Maestro di riferimento della propria Scuola ed è abilitato all’insegnamento di: Esercizi Taoisti – Qi Gong e Yi Gong – Forma a mani nude – Elementi di Tui Shou – Principi generali della filosofia taoista
  3. Un insegnante Uisp non può avere corsi nelle città dove hanno corsi insegnanti Itcca e non può avere più di una sede dove insegnare. Solo in caso di assenza totale di insegnanti Itcca Italia nella zona, un insegnante Uisp può avere più sedi
  4. Ogni corso deve essere coordinato con il caposcuola Itcca Italia e il responsabile di zona
  5. L’insegnante di primo livello deve proseguire la propria formazione, con cadenza almeno mensile, presso il proprio Insegnante Itcca Italia o il Maestro di riferimento e superare una verifica biennale davanti alla Commissioni Insegnanti Anziani

e) Insegnante Itcca Italia

  1. Insegnante di primo livello che su richiesta al Caposcuola Itcca Italia abbia iniziato e continui il percorso formativo previsto dal Caposcuola europeo della Itcca, il GM° Chu King Hung
  2. L’Insegnante Itcca Italia, oltre agli argomenti comuni all’insegnante di primo livello, è abilitato ad insegnare ai propri allievi solamente gli argomenti didattici di cui ha sostenuto l’esame di specializzazione con il Caposcuola europeo

f) Insegnante di secondo livello

  1. Insegnante Itcca Italia che faccia richiesta al Caposcuola Itcca Italia dopo due anni dal conseguimento del primo livello
  2. Il riconoscimento verrà dato a Modena davanti alla Commissione Anziani Itcca Italia con un colloquio senza necessità dell’esame
  3. L’insegnante di secondo livello insegna in maniera autonoma

g) Insegnante di terzo livello

  1. Insegnante di secondo livello che faccia richiesta al Caposcuola Itcca Italia dopo due anni dal conseguimento del secondo livello
  2. Il riconoscimento verrà dato a Modena davanti alla Commissione Anziani con esame

h) Maestro-Maestra Ado-Uisp

Richiesta scritta al Responsabile Nazionale ADO di Settore attestante i 40 anni di età, almeno 10 anni di insegnamento documentato, accompagnata da tesi scritta su argomenti di cultura associativa per il conseguimento del titolo

i) Maestro-Maestra Itcca Italia

Insegnanti Itcca Italia che hanno minimo 20 anni di pratica

l) Maestro-Maestra Ado e Itcca Italia

Carlo Lopez

Patrizia Roberti

Carolina Pepe

Fabio Guerinoni

Domenico Decimo

Donella Bucca

Dario Milana

m) Responsabile di “Branch” o Caposcuola

  1. L’Itcca Italia è la forma associativa giuridica della prima “Branch” che il Discepolo di V generazione della famiglia Yang, il GM° Chu King Hung, responsabile della Itcca in Europa, ha creato in Italia
  2. Il primo “Branch leader” nominato dal maestro è stato il M° Ermanno Cozzi. Dopo la sua uscita dalla Itcca Europa, il M° Chu, nel 1993, ha nominato il M° Carlo Lopez Responsabile della “Branch” Itcca Italia
  3. Tale carica può essere cambiata solo dal M° Chu

n) Discepoli

Carlo Lopez VI generazione

Dario Milana VI generazione

Chiara Lavezzari VII generazione

4) Aggiornamento Insegnanti

  1. L’Insegnante di primo, secondo e terzo livello, a garanzia del proprio costante aggiornamento, è tenuto a:
    1. frequentare i periodici corsi di aggiornamento Itcca Italia per un minimo di 12 ore/anno
    2. partecipare a 2 stage nazionali per un minimo di 18 ore/anno
  2. Con la qualifica di Maestro Ado-Itcca Italia decade per l’insegnante la necessità della formazione Itcca Italia, resta valida la partecipazione ai due stage nazionali.

5) Commissione Maestri Itcca Italia

Ne fanno parte:

  1. I Maestri Itcca Italia (gli ex insegnanti Itcca Italia che al momento dell’interruzione del loro percorso con il maestro Chu sono nella Commissione Anziani, possono rimanervi)
  2. I Discepoli di VII generazione entrano di diritto a far parte della Commissione Anziani
  3. Il Caposcuola Itcca Italia può nominare un nuovo componente per meriti conseguiti nella pratica del Tai Chi e del Qi Gong

6) Responsabile di zona.

Il responsabile di zona è un insegnante nominato dal Caposcuola Itcca Italia
per coordinare le attività della scuola in determinate località.

Attualmente sono:

  1. L’Itcca Italia Milano la cui responsabile è la Maestra Patrizia Roberti
  2. L’Itcca Italia San Donato la cui responsabile è la Maestra Donella Bucca
  3. l’Itcca Italia Bergamo-Brescia i cui responsabili sono la Maestra Carolina Pepe ed il Maestro Fabio Guerinoni
  4. l’Itcca Italia Liguria la cui responsabile è la Maestra Chiara Lavezzari
  5. l’Itcca Italia Pavia ed Emilia Romagna la cui responsabile è l’Insegnante Itcca Rosanna Gaudio
  6. l’Itcca Italia Toscana la cui responsabile è l’Insegnante Itcca Agata Sapienza
  7. l’Itcca Italia Marche la cui responsabile è l’Insegnante Itcca Lilli Cannella
  8. L’Itcca Sardegna la cui responsabile è l’Insegnante Itcca Sabina Aretino
  9. l’Itcca Italia Puglia la cui responsabile è l’insegnante di primo livello Martine Balanza
  10. l’Itcca Italia Campania la cui responsabile è l’insegnante di primo livello Ulla Scuccimarra

7) Apertura di corsi

Regole per l’apertura e la variazione di un corso

a) Autorizzazione

  1. Per l’apertura o la variazione di un corso l’Insegnante o il Maestro deve fare domanda al Responsabile di zona che contatterà il Consiglio Direttivo per evitare sovrapposizioni di sedi nella Scuola
  2. Il Caposcuola Itcca Italia ratificherà tale consenso

b) Sito Itcca Italia

I corsi ed eventuali loro variazioni saranno pubblicati sul sito Itcca Italia

c) Dicitura

L’insegnante di primo livello è tenuto in tutte le sue comunicazioni e presentazioni (compresi siti web, volantini, etc) a definirsi: Insegnante Ado-Uisp assistente di: “nome Maestro di riferimento” – Maestro Itcca Italia

8) Siti web

a) URL

  1. L’URL dei siti web degli insegnanti Itcca Italia e insegnanti Uisp Itcca Italia che riportano attività o pubblicità Itcca può essere un nome di località solo se gestito in condivisione con tutti gli insegnanti che operano in quel territorio
  2. Le spese sono da condividere e danno diritto ad avere l’userid e la password di accesso al sito.
  3. La non ottemperanza comporta un’ammenda di 500 euro ogni 3 mesi

b) Pagine Facebook e siti degli insegnanti

  1. E’ fatto obbligo l’inserimento del logo Itcca Italia
  2. Si può scegliere fra due loghi, quella con la dicitura Itcca Italia oppure quella con Carlo Lopez
  3. Non si può usare il nome Itcca senza specificare Italia

9) Sanzioni

  1. Richiamo
  2. Richiamo scritto (email o Whatsapp)
  3. Sospensione
  4. Espulsione dall’associazione
  5. Eventuali sanzioni pecuniarie